Epilobio: il rimedio in caso di prostatite e ipertrofia prostatica

In particolare il dottor Mozzi, per chi ha affezioni alla prostata, o alla vescica consiglia di eliminare totalmente TUTTI i latticini. Quindi via latte, via burro, via yogurt, via formaggi e qualsiasi altro derivato del latte, o alimento che contenga latte o latticini. Questi sono in assoluto i nemici numero uno della prostata e in generale degli organi sessuali sia maschili che femminili.

Il consiglio è valido per tutti i gruppi sanguigni, incluse le persone di gruppo sanguigno B che soffrono di queste patologie e che in teoria, secondo la dieta del gruppo sanguigno, dovrebbero tollerare meglio i latticini.

Tra le varie piante il libro ci parla anche dell’epilobio.

In altri articoli ho già citato diverse volte Maria Treben. La signora è vissuta in Austria a cavallo del ‘900 e pur non avendo alcun titolo di studio da esibire, è passata alla storia per le sue incredibili doti di “guaritrice“. Non era un medico, ma semplicemente una studiosa ed appassionata di medicina e rimedi naturali.

  • Epilobium roseum (Epilobio roseo);
  • Epilobium parviflorum (Epilobio a fiore piccolo);
  • Epilobium montanum (Epilobio di montagna);
  • Epilobium lanceolatum (Epilobio lanceolato);
  • Epilobium collinum (Epilobio di collina);
  • Epilobium palustre (Epilobio palustre);
  • Epilobium anagallidifolium (Epilobio anagallidifoglio);

Dato che non è così semplice da trovare neanche in erboristeria, vorrei segnalarti l’Azienda Agricola di Mauro Vallesi (sito web: www.erbedimauro.it), che coltiva e produce in loco, a Monte San Giusto, prov. di Macerata, tisane di Epilobio Parviflorum.

Maria Treben consiglia di usare fiori, foglie e fusto di questa pianta per la preparazione di semplici infusi. Si può usare la pianta fresca o essiccata (fresca ha maggiori proprietà).

Questo signore ha messo in piedi, diversi anni fa, un’associazione no-profit con il nome di Dulce Revolución, con lo scopo di coltivare diverse piante officinali e soprattutto di diffonderne l’utilizzo affinché i malati possano farne un uso consapevole per migliorare le proprie condizioni di salute. Tra le tante piante presenti nella sua serra in Catalogna, troviamo anche l’epilobio (Epilobium parviflorum).

L’epilobio (nella foto Epilobium Roseum) è una pianta da tempo nota nella medicina popolare per la cura di patologie a carico della prostata, come la prostata ingrossata (Ipertrofia prostatica benigna), la prostata infiammata (prostatite) e per il trattamento delle affezioni alle vie urinarie.

Problemi di erezione.

Per le altre tipologie di prostatiti le cause non sono così nitide ed anzi spesso non si riesce neppure ad identificarle. Possono talvolta identificarsi in problemi autoimmuni, problemi psichici, traumi della regione anatomica in cui è posizionata la ghiandola.Di seguito ne elenchiamo le principali:

Brividi di freddo e febbre improvvisa.

Agopuntura. Consiste nell’introdurre lungo particolari linee aghi a varie profondità. E una tecnica che si richiama alla medicina tradizionale cinese e che sembra fornire buoni risultati per controllare i sintomi.

Test urodinamici. Consentono di valutare come si svuota la vescica durante la minzione e conseguentemente in che misura l’ingrossamento della prostata compromette tale meccanismo.

Esame obiettivo. Ossia tutte le manovre che consentono di valutare la presenza di segni della malattia. All’esame obiettivo appartiene l’esplorazione rettale. Ossia la valutazione del volume, congestione e dolenzia della prostata palpandola attraverso il retto. L’esame si effettua introducendo nel retto un dito ed esplorando i contorni della ghiandola.

Cistoscopia. Esame che utilizza uno speciale strumento che introdotto attraverso l’uretra fino alla vescica consente di visualizzare dall’esterno l’intero percorso ed escludere eventuali problemi dell’apparato urinario discendente.

Lo specialista da interpellare in presenza dei succitati sintomi è l’urologo. Questi formulerà la diagnosi basandosi su:

Eliminare dalla dieta alimenti piccanti e spezie. Producono irritazione alla prostata.

You Might Also Like